**************************************************************

          BOLLETTINO '900 - Notizie / E, marzo 1998             Successivo

**************************************************************

SEMINARIO SULLA TRADUZIONE INTERSEMIOTICA

Periodo: marzo-giugno 1998
Aula Magna di Via San Vitale 59, Venerdi' ore 11-13

Obbiettivi e problemi aperti

Il seminario sara' un momento di ricognizione sui problemi posti dalla
traduzione tra semiotiche, per confrontare punti di vista teorici
differenti, prestando attenzione sia a problemi di taglio epistemologico
che a quelli specifici dell'analisi semiotic a nei vari settori di
applicazione. Sottolineamo alcune possibili piste operative. Se Jakobson
definiva la traduzione intersemiotica "l'interpretazione dei segni
linguistici per mezzo di sistemi di segni non linguistici" (1966), Genette
parla ormai di ipertestualita', dato che la trasposizione identifica "un
testo al secondo grado [.. .] o un testo derivato da un altro
preesistente" (1982: 8).
A partire dalla teoria hjemsleviana degli 'strati' (Hjelmslev, 1954) che
contribuiscono a formare i 'piani' dell'Espressione e del Contenuto di un
linguaggio, potremmo dire che c'e' traduzione intersemiotica quando vi e'
la riproposta, in una o piu' semio tiche con diverse sostanze
dell'espressione, di una forma del contenuto intersoggettivamente
riconosciuta come legata, ad uno o piu' livelli di pertinenza, alla forma
del contenuto di un testo di partenza. Le migrazioni del senso e degli
affetti in cui ancora si parla di maggiore o minore fedelta' al testo
'originale' si trovano negli adattamenti di opere letterarie in testi
teatrali, e nella loro trasposizione filmica, ma vorremmo considerare
anche, ad ese mpio, la trasformazione di un testo poetico in uno musicale
o pittorico, oppure il passaggio dai linguaggi sensoriali a testi visivi o
letterari.
Un'ipotesi di coerenza tra i testi in relazione di traduzione si puo'
trovare nella riproposta di effetti di senso analoghi a quelli previsti
dal testo di partenza. Se accettiamo che la traduzione sia sempre
un'interpretazione, legata a relazioni polemico-contrattuali, si pongono
come ipotesi sia quella di portare il lettore a comprendere l'universo
semiotico del testo di partenza, sia quella di trasformare il testo
'originale' in vista dell'universo semiotico di ricezione. Cambiando
strategia e modi del tradurre muta dunque il testo di arrivo, tanto piu'
nella traduzione in semiotiche diverse dal testo di partenza, mentre
quest'ultimo si apre a piste interpretative che possono divenire vere e
proprie risemantizzazioni.

Modalita'
Il seminario si articolera' in 12 incontri. I relatori esporranno in circa
cinquanta minuti un caso di traduzione, sul quale verra' aperto il
confronto con i partecipanti attraverso la mediazione di un discussant. Le
modalita' degli interventi possono va riare dalla presentazione di
un'analisi gia' definita, alla proposta di un lavoro collettivo sui testi
introdotti dal relatore (si chiede in questo caso di mettere i testi
anticipatamente a disposizione). I relatori saranno invitati ad
esplicitare i preli minari teorici del proprio lavoro, in vista di una
definizione allargata della traduzione intersemiotica, che potrebbe
partire da un lessico comune, ad esempio riguardo a termini come
equivalenza, comparazione, commensurabilita', coerenza, fedelta', ecc..

Per informazioni potete spedire un Fax allo +39 (0)51 300006 dell'Istituto
di Discipline della Comunicazione, indicando uno degli organizzatori,
oppure contattarci direttamente:

Nicola Dusi
Tel. +39 (0)51 481254 (e-mail: fib3163@iperbole.bologna.it)
Siri Nergaard
Tel. +39 (0)51 334890 (e-mail: sop0700@iperbole.bologna.it)
Alfredo Cid Jurado
Tel/Fax +39 (0)51 6012831 (e-mail: men2582@iperbole.bologna.it)

Programma:
LA TRADUZIONE INTERSEMIOTICA
Seminario avanzato, Aula Magna di Via San Vitale 59, Venerdi' ore 11-13

Venerdi' 6 marzo
Umberto Eco,
Problemi di traduzione intersemiotica in
Sylvie di Gerard de Nerval
A. Cid, N. Dusi, S. Nergaard,
Preliminari alla traduzione intersemiotica

Venerdý 13 marzo
Andre Helbo,
L'adaptation du theatre au cinema:
la question du transfert de theatralite
Discussant: Ugo Volli

Venerdý 20 marzo
Giovanni Careri,
Letteratura, teatro, pittura (esempi da
La Gerusalemme Liberata di Tasso)
Discussant: Lucia Corrain

Venerdý 27 marzo
Omar Calabrese,
Ekfrasis, arti visive e letteratura
Discussant: Tarcisio Lancioni, Michela Deni

Venerdý 3 aprile
Francis Vanoye,
L'adaptation cinematographique
des Fiancailles de M. Hire de Simenon
par P. Leconte (M. Hire)
Discussant: Antonio Costa, Nicola Dusi

Venerdý 17 aprile
Cristina Cano,
Sinestesie realizzate e qualita' spazio-temporali
in *Fantasia* di Walt Disney
Luca Marconi,
Dalla musica alla poesia e dalla poesia alla musica
Discussant: Lucio Spaziante, Cristina Righi

Venerdý 24 aprile
Ruggero Pierantoni,
Linguaggi sensoriali e testi visivi
Discussant: Cristina Cacciari, Pierluigi Basso,
Federico Montanari

Giovedý 30 aprile ore 15.30
(Convegno su Kubrick, modalita' da definire)
Guido Fink, Il caso Lolita
Discussant: Giovanna Franci, Alessandra di Luzio

Venerdý 8 maggio
Jacques Geninasca,
Tra testo scritto e testo visivo
Discussant: Maria Pia Pozzato

Venerdý 15 maggio
Rosa M. Bollettieri Bosinelli,
Problemi di doppiaggio
Gianni Galassi,
Cinema e doppiaggio
Discussant: Siri Nergaard

Venerdý 22 maggio
tace

Venerdý 29 maggio
Daniele Barbieri,
Tra letteratura, fumetto e cinema
Discussant: Michele Canosa, Paolo Vincon

Venerdý 5 giugno
Paolo Fabbri,
Trasporre: da Nelson Goodman a GÚrard Genette
Tavola rotonda con:
Umberto Eco, Paolo Fabbri, Antonio Costa,
Giovanna Franci, Ugo Volli, e i relatori e discussant disponibili

*****************************************************************

Please forward a copy of this Newsletter to colleagues who might be
interested in reading it. If you receive a forwarded copy, and would like
to be placed on the Bollettino's distribution list for future information,
please contact us:

e-mail:      boll900@iperbole.bologna.it
                 pellizzi@alma.unibo.it
subscribe: boll900@philo.unibo.it

***************************************************************

© Bollettino '900 - versione e-mail
Electronic Newsletter of '900 Italian Literature
NOTIZIE / E, marzo 1998. Anno IV,2.

Direttore: Federico Pellizzi. Redazione: Daniela Baroncini, Eleonora Conti,
Stefano Colangelo, Stefania Filippi, Anna Frabetti;
Dipartimento di Italianistica dell'Universita' di Bologna, Via Zamboni 32,
40126 Bologna, Italy, Fax +39 051 2098555; tel. +39 051 2098595/334294.
Reg. Trib. di Bologna n. 6436 del 19 aprile 1995 - ISSN 1124-1578

http://www.comune.bologna.it/iperbole/boll900/
http://www.unibo.it/boll900/
http://www.brown.edu/Departments/Italian_Studies/boll900/



**************************************************************


Bollettino '900 - Electronic Newsletter of '900 Italian Literature - © 1995-1998