**************************************************************

          BOLLETTINO '900 - Segnalazioni / A, dicembre 2003             Successivo

**************************************************************

SOMMARIO:

- Eleonora Conti, resoconto del convegno:
*Identita' e diversita' nella lingua e nella
letteratura italiana*
XVIII Congresso AISLLI
Lovanio, Louvain-la-Neuve, Anversa, Bruxelles,
16-19 luglio 2003

-------------------------------------

Eleonora Conti
*Identita' e diversita' nella lingua e nella
letteratura italiana*
XVIII Congresso AISLLI
(Lovanio, Louvain-la-Neuve, Anversa, Bruxelles,
16-19 luglio 2003)

Il Congresso con cui l'AISLLI (l'Associazione
Internazionale per gli Studi di Lingua e
Letteratura europea) ha celebrato il suo
cinquantenario si e' svolto dal 16 al 19 luglio
scorsi, organizzato dalle principali UniversitÓ
belghe, in collaborazione con l'Istituto Italiano
di Cultura di Bruxelles, e in concomitanza con il
semestre italiano di Presidenza italiana dell'unione
europea. Presieduto da Carlo Ossola, il congresso
ha visto riuniti oltre duecento italianisti provenienti
da tutto il mondo, chiamati a discutere sul tema
dell'*Identita' e diversita' nella lingua e
letteratura italiana*.

L'ampiezza e l'attualita' del tema hanno suggerito una
grande ricchezza di prospettive, come dimostrano i
titoli delle sessioni specifiche, raggruppabili,
coerentemente con gli scopi dell'associazione, nelle
due sezioni, linguistica e letteraria. Esse hanno
spaziato, in ambito linguistico, dalla teoria e prassi
della traduzione, alla presenza e all'insegnamento
dell'italiano all'estero, dall'influsso delle lingue
europee e dei dialetti sulla nostra lingua alla
questione del bilinguismo presso le comunita' italiane
nel mondo. Per quanto riguarda la linguistica, le
relazioni plenarie di Giulio Lepschy e Tullio De Mauro
hanno fatto il punto rispettivamente sui problemi
della traduzione e sull'italiano "come caso di lingua
internamente plurilingue". Sul piano della ricerca
letteraria, invece, le sessioni, numerosissime,
hanno affrontato questioni legate ai generi (la narrativa,
la trattatistica, la poesia, il teatro, l'autobiografia,
la scrittura femminile, il cavalleresco); all'identita'
geografica degli apporti che sono confluiti nella nostra
nostra letteratura e la arricchiscono (sicilianita',
ebraismo, letteratura di contatto e d'emigrazione,
immagini dell'esotico); ai concetti di diversita'
e duplicita' nelle piu' svariate accezioni. Agli
autori che hanno maggiormente stimolato riflessioni
legate a identita' e diversita' sono state dedicate
sessioni monografiche: e' stato il caso di Dante,
Leopardi, Pascoli, Pirandello, Bontempelli, Savinio.
Hanno infine trovato adeguato spazio le avanguardie
e gli scrittori piu' giovani, denominati "novissimi".
Le relazioni plenarie di Corrado Bologna e Maria Luisa
Spaziani hanno fatto il punto su alcuni nuclei del
convegno, rispettivamente sui "nodi europei della
letteratura italiana" e sul problema della traduzione;
mentre Vincenzo Consolo ha incentrato il suo intervento
su un'appassionata difesa della diversita' nell'unita'.
Infine, un suggestivo contributo di Claudio Magris,
dal titolo *Identita' ovvero incertezza*, e' stato
letto dal presidente dell'AISLLI Carlo Ossola. Una
tavola rotonda su *L'Europa delle lingue e delle
culture* ha poi concluso le giornate di studio, che
hanno davvero rappresentato un importante momento di
scambio e confronto fra italianisti e linguisti
diversissimi per eta', formazione, provenienza,
metodologia di ricerca.

Durante il Convegno e' stata inoltre votata una mozione,
destinata alle autorita' politiche europee per la difesa
e promozione della lingua e letteratura italiane all'estero
attraverso le universita', le accademie, gli istituti di
cultura e le associazioni, nella convinzione che la nostra
lingua e letteratura siano portatrici "di valori universali
capaci di unire la comunita' europea intorno a fini piu' alti
che non la mera somma delle singole identita'".

Per notizie piu' dettagliate riguardanti gli interventi
del convegno e la pubblicazione degli Atti, si rinvia al
sito del Convegno (http://www.aislli-2003.be), mentre
una rassegna delle giornate di studi si legge sul
n. 57 del 4 agosto 2003 della rivista "Prometheus"
(http://www.rivistaprometheus.it) a cura di Lavinia
Spalanca.

**********************************************************

Please forward a copy of this Newsletter to colleagues
who might be interested in reading it. If you receive
a forwarded copy, and would like to be placed on the
Bollettino's distribution list for future information,
please contact us:

staff: boll900@iperbole.bologna.it
editor: pellizzi@alma.unibo.it
subscribe: boll900@philo.unibo.it
unsubscribe: boll900@philo.unibo.it

**********************************************************

©Bollettino '900 - versione e-mail
Electronic Newsletter of '900 Italian Literature
Segnalazioni/ A, dicembre 2003. Anno IX, 6.

Direttore: Federico Pellizzi
Redazione: Michela Aveta, Eleonora Conti, Stefania
Filippi, Anna Frabetti, Valentina Gabusi, Saverio Voci.

Dipartimento di Italianistica
dell'Universita' di Bologna,
Via Zamboni 32, 40126 Bologna, Italy,
Fax +39 051 2098555; tel. +39 051 2098595/334294.
Reg. Trib. di Bologna n. 6436 del 19 aprile 1995.
ISSN 1124-1578

http://www.unibo.it/boll900/
http://www.unibo.it/boll900/archivio/
http://www.comune.bologna.it/iperbole/boll900/
http://www2.unibo.it/boll900/numeri/2003-i/

**********************************************************